Home
Museo Incubatore > Gaetano professor Salvemini, Sovversivo

Gaetano professor Salvemini, Sovversivo


Gaetano Salvemini, l'uomo e lo storico, il fuoriuscito che per oltre vent'anni combattè non solo il fascismo ma anche tutti i totalitarismi prima dall'Europa e poi dagli Stati Uniti.
Ce lo raccontano sei storici e filosofi italiani - Sergio Bucchi, Mimmo Franzinelli, Gian Giacomo Migone, Pier Paolo Portinaro, Massimo Salvadori e Maddalena Tirabassi - affrontando ciascuno un aspetto del pensiero dello studioso pugliese.La coerenza e l'indipendenza di un intellettuale che seppe, più lucidamente di molti suoi contemporanei, riconoscere nel fascismo la nascita di una tirannia. E di fronte ad esso non piegò la schiena, perché "ciascuno troverà nell'avvenire ciò che avrà saputo metterci di se stesso".


un progetto dell'istituto
di studi storici gaetano salvemini

prodotto da
progetto atelier
in associazione con
colombre.it

direzione artistica
niccolò bruna

consulenza storica
patrizia audenino annalisa caffa

produzione
carlo boccazzi varotto

coordinamento
caterina simiand

con

mimmo polzella
nel ruolo di gaetano salvemini



Museo Incubatore

Abbiamo inizito nel 2005, proponendo a giovani, provenienti dal mondo del videoclip, della video arte, del documentario, accomunati dalla volontà di condividere esperienze conciliando crescita professionale e culturale, di realizzare campagne di video interviste per costruire un archivio della memoria, che potesse raccontare, ricostruire, raccogliere la testimonianza di vita e lavoro, di relazione con il territorio, di militanza politica, sviluppatasi attorno a importanti fabbriche torinesi.
In due anni sono sono state realizzate circa 90 video testimonianze. Materiali poi confluiti nella realizzazione di tre documentari: "La grande famiglia, uomini e storie della Nebiolo","Officine Grandi Motori, gli anni della Liberazione", "Enrico Coragliotto conversazioni con un tele (visionario)" che si sono rivelati, soprattutto per le tecniche e linguaggi utilizzati, estremamente efficaci come strumenti di divulgazione tra i giovani e i giovanissimi. 

Cogliamo l'occasione del 150° dell'unità d'Italia, per proporre una grande campagna, per la creazione  di un archivio audiovisivo della memoria della città, che affidi a giovani e giovanissimi la realizzazione di  videointerviste, a protagonisti e testimoni dell'evoluzione politica e sociale di Torino dal secondo dopoguerra.
 
Entro il 2011 vorremmo arrivare alla relizzazione di 200 interviste e metterle a disposizione di tutti sul web.

Puoi sostenere il progetto indicandoci temi o persone che abbiano una storia da raccontare.
Come coproduttore riceverai una copia del DVD "TORINO/CITTA' FABBRICA" che raccoglie questi tre primi lavori.
Puoi richiedere ulteriori informazioni a info@progettoatelier.to.it